La Sonata a Kreutzer



CON: Luigi Di Fiore
REGIA: Tullia Alborghetti,Giovanna Carrassi
ANNO: 2013-2014

NOTE DI REGIA:

Tolstoj, grande precursore, narra il dramma dell’incapacità – propria dell’essere umano, ieri come oggi – del riconoscimento della dualità all’interno della coppia. Durante un lungo viaggio in treno, ma anche a ritroso nel tempo, Pozdnyšev - il protagonista - racconta la sua storia: “Non avrei potuto dire cosa volevo. Volevo che lei non desiderasse ciò che era il suo desiderio. Una totale pazzia”. E’ così che la progressiva consapevolezza di non poter controllare pensieri e desideri della propria donna trascina Pozdnyšev in un tormento interiore, immaginazione e realtà si confondono conducendolo ad uccidere la moglie. Questa rielaborazione de “La Sonata a Kreutzer” svela, con poesia e ironia, ciò che ci rende tutti – sia uomini sia donne – responsabili di questa umanità malata, dove basse passioni ed egoismi portano a non riconoscere il supremo bisogno primario dell’uomo: l’amore.

 

SCARICA LA PRESENTAZIONE (IN FORMATO PDF)

Luigi Di Fiore invita lo spettatore ad entrare nell’animo del personaggio, a condividerne il pathos e le “miserie profondamente umane”, e a chiedersi quanto ognuno di noi uccide una parte di se stesso e di chi gli vive accanto.




 




chi-siamo spettacoli-in-corso archivio-spettacoli
home